HCCJ.OR.JP

San Valentino. L’arte dell’amore… e del sessualità
San Valentino. L’arte dell’amore… e del sessualità

Variazioni circa al giorno del benedetto santo protettore degli innamorati e degli epilettici

Siamo tutti d’accordo, San Valentino è una gioia un po’ stupida, l’occasione a causa di pasticceri e fioristi di eleggere somma speditamente, tuttavia anche il tempo in cui, i più ovverosia eccetto timidi, trovano il coraggio in dichiararsi. Alzi la giro chi in vita sua non si è niente affatto presentato per mezzo di un gruppo di fiori e una contenitore di cioccolatini in fondo residenza della propria fidanzata, preciso che per un dipinto di Peynet. Ma è anche il celebrazione durante cui qualsiasi leziosaggine è permessa, escludendo il incertezza di percorrere durante singolo nauseante romantico. Pazienza dato che San Valentino – benedetto di era romana proveniente di Terni – più in avanti che protettore degli innamorati, così ancora protettore degli epilettici, però in base è pur vero affinché l’amore per volte ci priva di purchessia controllo di sé. Attraverso questo ho voluto incastrare durante attuale omaggio dell’arte all’amore, più in là alle immagini diabeticamente inflazionate, addirittura alcune cose di minore controllo, però affinché rappresenta mediante uniforme, nel caso che non principale intensità, ciò che, dall'altra parte ai soldi e al vigore, è in gradimento di far aggirarsi il ambiente da alcuni decina di migliaia d’anni. Appena perennemente per ordine cronologico.

Molto per affermare la tesi, questi affreschi rinvenuti per Pompei, rappresentano inoppugnabilmente persone innamorate o giacché, quanto tranne, si scambiano effusioni amorose. Breve è modificato da allora, gli uomini allungano di continuo le mani, e le donne conservano pieno un’aria approssimativamente disinteressata. La differenza nell'eventualità che niente affatto, è cosicché non ci si formalizzava o si polemizzava abbondantemente su come fosse il sesso dell’oggetto del amore. Eccetto ipocrisie finalmente, e più volontà di divertirsi i piaceri della energia perché, all’epoca, non evo simile lunga. Mediante poche parole, cogli l’attimo! Naturalmente corrente vale addirittura attraverso l’arte greca, egizia oppure indiana…

Quentin Massys (1466-1530) è un pittore fiammingo rinomato per il moda del deforme furibondo. Famose le opere La duchessa minuta (1525 intorno a) e il Banchiere e sua coniuge, nelle quali, sebbene il proprio valido sentimento monaco, non si fa scrupoli nel rappresentare le debolezze e le bruttezze umane. Non fa esclusione Gli Amanti, ovverosia concordato di Matrimonio (1525-30) nel quale, più perché l’amore sincero, è rappresentato l’amore appassionato di una bella signora nei confronti di un vecchio verosimilmente ricco. Non molto sentimentale, tuttavia spesso fedele ancora al giorno d'oggi.

Paris Bordone (1500-1571) pittore veneziano moderatamente rinomato tuttavia assai prolifico, dipinge Gli amanti veneziani frammezzo a il 1525 e il 1530. Nell’opera, un’elegantissima nobildonna rinascimentale veneziana arrossisce al ammaccato delle mani dell’amante, appoggiando la inizio, in un segno di estrema familiarità, al aspetto dell’uomo, ancora qualora lo espressione esposto all’osservatore rivela una certa arroganza esibizionista. Il oscurità è elemento dalla presenza di una terza aspetto alle loro spalle, di cui gli storici non sono riusciti per accordare intelligenza. Però circa è proprio attuale che intriga arpione di più l’osservatore.

Ben differente dall’ingessato Gli amanti (c.1500) di un anonimo principale della scuola di Fontainebleu, ritratto intorno a venticinque anni davanti. D’altronde Bordone fa ritaglio verso gremito legittimazione del rinascimento italico, per discordanza di questa dipinto, in quanto affonda ora le radici nel ricercatezza francese. Ed questa dama ha lo vista destinato richiamo noi che guardiamo e sembra minore convinta riguardo alla ballerina veneziana delle avanche del suo concubino e parecchio meno ne arrossisce. Singolare finalmente il prodotto che regga nella stile manca un coppia di lenti.

Capo della educazione di Fontainbleu

D’accordo, gli Shunga di Kitagawa Utamaro (1753?-1806) non sono adeguatamente degli innamorati tocco nella stile, però pur perennemente di tenerezza si intervallo, e di esso vero, che non lascia ambito a dubbi ovverosia interpretazioni. Questi coppia si amano sul affidabile e per mezzo di trasporto non disinteressato. Magari da non riprodurre circa una scatola di cioccolatini di nuovo dato che l’idea non è poi simile stramba…

Francesco Hayez (1791-1882) sulle scatole di cioccolatini ci sta sicuro. Con effetti siamo sopra gremito allucinazione appassionato. Il bacio più rinomato e inflazionato in autoritario. Ciò non toglie cosicché, durante gli innamorati affinché fanno del sentimentalismo la loro mente di persona, attuale resoconto come il formula dell’abbandono affettuoso.

Poesia durante poesia inaspettatamente attuale cordiale bacio di Carolus Duran (1837-1917) frammezzo i fondatori della Société Nationale des Beaux-Arts nel 1890. All’epoca apprezzato ritrattista, non seppe svilupparsi direzione l’impressionismo, più perché seguente in non allontanarsi l’ambiente del “bel mondo” nel come si trovava verso proprio benessere. Il adatto è in realtà un bacio temperante, non di alcuno “alla francese”, addirittura qualora la mano di lui appare quanto niente affatto malandrina.

Modo gli Amants dans la campagne (1844) di Gustave Courbet (1819-1877) affinché, anzi de l’Origine du monde (1866), sembra ancora ritroso e languido, mediante i paio amanti affinché si tengono affettuosamente in stile, lo espressione esposto contro ciò in quanto immaginano maniera un prossimo carico d’amore e di promesse, lei perché approssimativamente sviene al abbandonato preoccupazione e affinché lui sorregge benevolmente.

Auguste Rodin (1840-1917) del quale tutti citano le sculture Il Bacio, l’Idolo eterno ovverosia l’Eterna giovinezza, appena le forme ancora riconosciute dai giovani amanti, epoca ancora un qualità giacché con l’erotismo ci sapeva fare. Per questo preferisco senza pericolo la bassorilievo Femmes Damnées (1885) sopra cui paio ragazze definite “dannate”, ancora affinché accapigliarsi attraverso loro, sembrano impegnate in quel bazzecola affettuoso per cui addensato si cimentano i giovani fidanzati. Imbroglio giacché, costantemente, ha un soltanto e unico conclusione.

Piuttosto tradizionale, perlomeno nel soggetto, Pierre Auguste Renoir (1841-1919) cosicché ritrae paio delicati amanti circondati dalla indole. Lui le ha elargito un gruppo di fiori di agro cosicché giace ai loro piedi e le tiene cortesemente la giro sussurrandole parole d’amore. Lei pare attirare mite, mediante lo sbirciata sognante rovinato forse dove. Quasi per apprensione di una proposta di sposalizio.

Pierre August Renoir

Vedete un’altra raffigurazione dell’amore idilliaco, tuttavia di ben estraneo larghezza riguardo ad Hayez. Si strappo dell’altrettanto illustre Bacio di Gustav Klimt (1862-1918). Un bacio non attualmente scoccato, o massimo, l’attesa del bacio perché arriverà da un secondo all’altro, a cui lei è precisamente pronta, abbandonata tra le braccia del proprio umanità, gli occhi chiusi e la estremità piegata con atteggiamento come insolito. E successivamente oggetti preziosi e fiori e attualmente moneta, durante una ingegnosità affinché Klimt riporta sopra vertice dietro secoli, eppure permeata di una presente inarrivabile.

Di ben seguente atteggiamento i baci di Edvard Munch (1863-1944), pieni di angustia, durante cui i volti si fondono l’uno nell’altro alla inchiesta di bene e foga giacché il mondo superficiale non è sopra grado di dare. Mi torna mediante memoria – forse verso sbaglio – la meravigliosa istantanea di Vittorio Storaro in sommo Tango verso Parigi, nella ad esempio il società esterno appare indifferente e avverso e gli interni caldi e, malgrado complesso, accoglienti.

Del evento in quanto Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901) fosse un abituale cliente abituale di bettole e bordelli è fatto risaputa. Vacuità di strambo quindi giacché ritragga paio ragazze affinché si scambiano effusioni per letto. Perché è preciso il attestato delle opere: Au lit: Le Basier (1892). Francamente si tragitto di due prostitute, con atteggiamenti giacché in quell'istante – ma non solitario – sembrava fossero di gran voga. Ma, autenticazione che si tronco di una idea verso così dire privata, mi piace desiderare affinché non fosse ad avvezzo proprio dell’osservatore, però affinché alla supporto vi fosse un autentico affetto, modo ancora i quadri sembrano afferrare. Motivo San Valentino non è obbligatoriamente la allegrezza degli innamorati eterosessuali, bensì può risiedere la tripudio di purchessia uomo si ami, liberamente dal sessualità di proprietà.